Copyright Copyright
38 Special Tour De Force

Gruppo: 1st Avenue

Album: Tears And Triumph

Label: Indisc

Anno: 1992

Nazione: Olanda

Genere: pomp AOR

"Tears And Triumph" è uno dei più maestosi album appartenenti alla storia dell'Hard'nHeavy, semplice. Sebbene uscito in ritardo (era il 1992), un ritardo che impedì al disco di raggiungere un grandioso successo, si trattava comunque di un lavoro di magniloquente e pomposo AOR ai confini con l'Hard Rock melodico dove venivano riprese e riarrangiate sonorità che furono tipiche di band come Magnum, Europe, Giuffria. Possiamo tranquillamente affermare che Tears And Triumph fu uno degli ultimi capolavori di questa musica. Dietro le quinte del disco si cela la figura di Robby Valentine che arrangia e compone la maggior parte delle canzoni presenti. A rendere grande questo lavoro è anche l'incredibile perizia tecnica dei musicisti che vi presero parte, tra tutti da annoverare il tastierista Joby Bosboom (autentico fenomeno) e il fantastico cantante Peter Strykes.

La leggenda prende lentamente forma attraverso la mastodontica "Going For The Gold", introdotta da una pomposa introduzione in pieno stile Valentine. Il pezzo è imperiale, magniloquente, proietta i suoni che furono una decade addietro di act come Giuffria verso nuovi orizzonti musicali. "Heaven In Your Arms" è una ballad sopraffina mentre i ritmi di "When The Nights Is Gone" spostano il sound nei territori di un elegante Hard Rock melodico. "Out Of Reach - Out Of Touch" è leggendaria e "Once In A Million Years" è un lento dal taglio addirittura epico, emozionante. "Never Too Late To Live" è AOR d'assalto, possente, i suoi refrain sono meravigliosi e la song si rivela indubbiamente uno dei vertici compositivi del lavoro. La drammatica "Hurt Before" richiama il lato più AOR di campioni come House of Lords mentre il muro sonoro eretto dalle tuonanti "You Forsake Me" ed "Help Me Out" spinge il disco nei territori di un regale e neoclassico Heavy Metal di classe. Spetta alla title track "Tears And Triumph" concludere questo platter sotto il segno della leggenda. Una leggenda che prende vita ogni volta che ci accingiamo a porre questo famelico platter in quella vecchia piastra. Epocale.

Vincenzo Ferrara.
Data pubblicazione: 11/08/2012.